Sports

Sorpasso Juve!

La Juventus sorpassa il Napoli e riconquista il primo posto dopo tante giornate

Ci sono poche parole da spendere su questa Juventus che conquista altri tre punti in casa battendo l’Udinese. Agguanta l’undicesima vittoria consecutiva, l’ottava su otto partite nel 2018. Numeri da capogiro, così come da capogiro sono le giocate dell’argentino con la maglia numero dieci: Paulo Dybala. Manca ancora una partita per consolidare il vantaggio sul Napoli e terminare un ciclo di partite difficilissimo, ma da quando è tornato Dybala la musica è cambiata, così come la Juventus. Finale di Coppa Italia raggiunta, la quarta consecutiva, il gol che regala la vittoria al fotofinish contro la Lazio, il gol decisivo a Wembley e di nuovo una doppietta in campionato che sentenzia l’Udinese. Pensare che i bianconeri se ne sono dovuti privare per quasi due mesi… Nel pomeriggio piovoso di Torino l’Udinese produce veramente poco ed è costretta ad arrendersi ad una Juve che a tratti produce dell’ottimo calcio. Il rigore sbagliato da Higuain non arreca nessun danno, così come il leggero turnover applicato da Allegri: il risultato è sempre quello. Primo posto riconquistato dopo tante giornate per la Signora e mercoledì un’importantissima occasione per allungare a quattro punti sulla seconda.
Il Napoli non va oltre il pareggio a San Siro contro l’Inter. È finita come all’andata, a reti bianche. Quella di Milano è stata una partita non bellissima, caratterizzata da molti errori e da molte palle perse da entrambe le parti. Un pareggio che scontenta tutti. L’Inter potrebbe iniziare a sentire la pressione del Milan alle spalle e l’incubo di buttare via un’altra stagione è vivo e potrebbe influire sul morale. La squadra di Sarri invece perde il primo posto in classifica e nel giro di tre giorni corre il rischio di ritrovarsi addirittura a meno quattro. Dal punto di vista psicologico questo pareggio rischia di essere pesante anche per il Napoli. Forse è anche questa un’altra delle differenze che ancora lo separano dalla Juve. Il Napoli deve continuare ad essere quello che è stato fin qui, anche e sopratutto in un momento molto difficile dal punto di vista mentale. I bianconeri, nonostante le molte assenze e le scarse condizioni atletiche, sono stati sempre incollati al Napoli negli ultimi due mesi. Adesso tocca ai partenopei fare gruppo in un periodo di difficoltà come questo e dimostrare di essere veramente una squadra forte. Non c’è tempo per piangersi addosso. È il momento di non mollare per mantenere viva una corsa scudetto che può rivelare ancora tante sorprese…

Previous ArticleNext Article

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *