Attualità, Cronaca, Fashion, Travel

Melania Trump in viaggio con stile

Incontro Trump e Papa

In valigia il glamour da 40 mila dollari.

Qualche giorno fa si è concluso il primo viaggio all’estero del presidente degli U.S.A Donald Trump e della First Lady Melania che li ha visti in visita in Arabia Saudita, Israele, Vaticano, Roma e Bruxelles.Viaggio che sicuramente non cadrà nel dimenticatoio, sia per le importanti tappe che sono state fatte, sia per le polemiche ed i “meme” che riecheggiano sul web, ma anche per gli impeccabili look sfoggiati dalla signora Trump. D’accordo o meno con la linea di pensiero dei due personaggi in questione,una cosa bisogna dirla l’ex modella Melania è stata capace di calamitare l’attenzione dei media su di sé.A tratti una sfinge, a tratti espressiva, comunque sempre molto “trendy”, con un guardaroba che ha spaziato da Michael Kors a Dolce & Gabbana. A Riad l’abbiamo vista scendere dall’Air Force One indossando una jumpsuit nera morbida. Con essa coperta in ogni centimetro di pelle ma in ogni caso “glamour” grazie ad un cinturone oro in vita, che le è valsa l’ammirazione di tutti i presenti. Al Vaticano ha rispettato le tradizioni, seppur trasmettendo un senso di eccessivo rigore, con veletta e tubino nero in pizzo ma anche in questo caso senza rinunciare alla più classica forma di femminilità , tacchi a spillo per slanciare la figura. Tra i tanti il capo più discusso è stato senza alcun dubbio lo spolverino a fiori “3D”, tripudio di colori, da cinquanta mila dollari sfoggiato per la visita a Palazzo Chierici di Catania.

Un omaggio allo stile italiano e ai nostri designer siculi?

Che la first lady amasse il marchio italiano Dolce&Gabbana non era un mistero, ammirazione a quanto pare ricambiata che ha sollevato l’ennesima polemica sui social. I profili dei due designer sono stati invasi da commenti durissimi per aver “aver sostenuto “ la controversa politica del tycoon.Questioni mediatiche a parte, il guardaroba da viaggio della prima signora d’America è stato studiato accuratamente, puntando soprattutto su spolverini e capi spalla ben costruiti, tailleur dal fit perfetto e alte cinture da strizzare in vita. A questo punto non ci resta che aspettare di vedere cosa metterà nella prossima valigia.

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *